L’irresistibile Michel Altieri, bello e bravo, strappa applausi e standing ovation al termine di questo musical colossale, dalle scenografie imponenti ed strabilianti. Lo spettacolo si trascina stancamente per quasi tre ore e per poco non riesce a rovinare il bel ricordo del romanzo di Wilde letto tanto tempo addietro: la sfarzosa scenografia, unico aspetto decisamente positivo dello show, non riesce da sola a sostenere il peso di uno spettacolo troppo televisivo alla Buona Domenica, un musical con canzoni alla Sanremo e la maggior parte dei testi degni del Grande Fratello. Gli immancabili nudi e le signorine scosciate, insieme all’ineffabile bellezza di Altieri mi fanno rimpiangere i periodi in cui gli spettacoli teatrali si distinguevano ancora nettamente dalla spazzatura televisiva.

Mi rileggerò il romanzo per rifarmi la bocca..

Annunci