Mi ostino a farmi del male consultando le classifiche degli articoli più letti sul Corriere della sera Online: questa settimana, fatto salvo Vespa e un interessantissimo topless in diretta, se l’è aggiudicata per intero la vicenda di Lapo Elkann, come mostra l’eloquente immagine che segue:

Classifica corsera

Davvero non è successo altro questa settimana che un rampollo di una buona famiglia sia stato sorpreso con il naso nella marmellata? Davvero il trans Patrizia può soddisfare la sete di informazione dell’italiano medio? Davvero le dichiarazioni dell’ex Martina Stella sono gli unici commenti di cui ci si vuol nutrire?

Questo, signori, è il Corriere della Sera, il maggiore quotidiano nazionale per tiratura. Questa è la capitolazione dell’informazione per venire incontro a ciò che il pubblico chiede e poter dunque vendere i pannolini tanto cari a Beppe Grillo. Non esiste interesse a educare ed acculturare il pubblico, l’unico interesse è attirarlo, in modo da poter catturare la sua attenzione e i suoi soldi. L’informazione si è adeguata al pubblico invece di stimolarne l’interesse.

E’ come se il maestro facesse errori di ortografia pur di accattivarsi la simpatia degli alunni.

Annunci