Adoro City e i suoi sondaggi. Adoro le risposte dei lettori e il loro modo di sentirsi protagonisti vedendo i loro SMS pubblicati su un giornale. Adoro leggere una per una le brevi frasi, dal senso non sempre compiuto, e cominciare la giornata con il buonumore.

L’argomento di oggi era la malattia dei polli: “LA CARNE DI POLLO NON COTTA E’ PERICOLOSA. Il virus dei polli si trasmette solo per via aviaria, cioè respirandolo, e per il momento solo tra i volatili. Il pericolo è una sua probabile trasformazione in grado di colpire l’uomo.” Già qui grasse risate: non ho mai sentito di malattie che si trasmettono per via “aviaria”, alcune si trasmettono per via aerea, ma aviaria non mi risulta (errata corrige, la frase non è chiara: intendevo dire che aviario non significa aereo e che le malattie trasmesse per via aviaria non sono quelle che si trasmettono tramite il respiro come scritto su City. grazie Davide per la segnalazione). Anche chi scrive i temi di discussione è un ignorante, da immaginarsi chi risponde. Ma ecco gli interventi dei lettori:

“Con i polli non c’entra niente, ma da quando in Italia sono arrivati l’euro e gli extra comunitari, è uno schifo”

Stavo rotolandomi per terra dalle risate: in metropolitana avranno pensato che fossi un pazzo. Il trionfo del pensiero comune va anche oltre il tema del giorno.

“Vorrei sapere il pollo quando è cotto, se si può mangiare”

Ma questo non ha nemmeno letto il titolo del tema di oggi! C’è scritto che è pericolosa la carne non cotta! Scrive SMS per il gusto di sgranchirsi le dita!

“Utili per mandare via quella parte della politica italiana corrotta e mal gestita! Costa G”

Ma di che parla? Il tema di oggi è l’influenza aviaria! Non vorrà mica sterminare tutti i politici facendogli prendere il virus dei polli? L’intento è lodevole ma il virus dei polli avrà lo stesso peso sulla storia del baco del millennio.

“Sinceramente non ho capito niente. So soltanto che se non verranno presi provvedimenti, ci faranno morire avvelenati. Lia”

Lia, era buona la prima: non hai capito niente! L’unica cosa che credi di sapere è sbagliata: è un virus, non un veleno! Sembra simile e invece non c’entrano nulla l’uno con l’altro!

“Esiste questo virus polli? Può trasformarsi in un virus mortale per l’uomo? In attesa di capirci qualche cosa, io rispondo no!”

Risponde no, ma a che domanda? Alle due che ha posto lui? Non credo visto che ha confessato di non capirci ancora nulla! Forse in attesa di capirci qualcosa risponde no a qualsiasi domanda indistintamente, in una sorta di primitiva difesa.

La risposta del giorno però è questa:

“Che la vita sia come la salita di un pollaio? corta in salita e piena di merda?”

Annunci