Non mi capita spesso di voler affittare film: se riesco vado direttamente al cinema a vedere le pellicole che valgono il prezzo del biglietto o scarico i DivX dei film che valgono poco per poi poterli denigrare a ragione. Insomma non sono certo un frequentatore abituale dei videonoleggi. E quando mi sacrifico a spendere il mio denaro per guadagnare temporaneo possesso di un DVD mi rivolgo ad un piccolo negozietto sotto casa, munito di distributore automatico, rapido nell’erogare i dischi ed economico.

Ieri sera invece mi sono dovuto rassegnare a recarmi al Blockbuster più vicino. L’esperienza è stata disastrosa. Come le altre volte che ho sacrificato il mio tempo in quel negozio ho passato diversi minuti a cercare di capire se il film che cercavo fosse disponibile e, se sì, dove. Non esiste un catalogo completo e non si può sapere se la propria ricerca avrà una fine. Dopo lunghe peregrinazioni mi sono appropriaato di un paio di DVD, ben diversi da quelli che desideravo, e mi sono avviato verso la lentissima e lunghissima coda che occupava metà dello spazio adibito all’esposizione dei film. Mentre trascorrevo la prima parte della serata in coda mi chiedevo se davvero avevo voglia di vedere un film. Dopo solo quaranta minuti è arrivato il mio turno e finalmente ho avuto il privilegio di pagare 4.75 euro per il noleggio di ciascun DVD, una cifra spaventosa, soprattutto avendo presente il proverbiale stato di conservazione dei dischi ottici di Blockbuster e ricordando i 2.75 che pago presso il mio noleggio di fiducia che, tra le altre cose, si assicura una volta alla settimana che i DVD siano in buone condizioni. Il pagamento però ha dovuto seguire la presentazione di un documento di identità perchè erano alcuni mesi che non mi presentavo presso quel punto vendita, evidentemente per i miei buoni motivi: pare che dopo qualche mese i dati della tessera di Blockbuster vengano eliminati dal sistema e debbano essere reinseriti per intero, geniale no? Uscendo dal negozio dopo circa un’oretta di permanenza la voglia di vedere un film mi era passata completamente lasciando posto ad un certo nervosismo; nulla però in confronto allo sconforto e alla delusione che ho provato aprendo le custiodie vuote dei DVD: la brillante signorina che mi aveva servito si era dimenticata di inserirvi i dischi.

Inutile dire che una volta ottenuta la restituzione di quanto pagato ieri sera eliminerò fisicamente la tessera di quello che ritengo essere uno dei peggiori servizi di noleggio che abbia mai visto.

Annunci