Esiste una zona VIP in cui prima o poi si ritrovano tutti quei personaggi che in un modo o nell’altro riescono a rendersi rappresentanti dei paradossi della società in cui viviamo e incarnano l’idiozia serpeggiante in tutte le frange della popolazione. Nelle ultime settimane la zona VIP ha accolto calorosamente Zequila e Pappalardo, protagonisti di una ignobile lite davanti a milioni di spettatori che ha avvicinato il palcoscenico televisivo al quartiere Barona e ridicolizzato il mondo dello spettacolo. Più recentemente ha fatto trionfale ingresso nella zona VIP Padre Fedele, frate donnaiolo, antonomasia delle contraddizioni del mondo cattolico e simpatico bonaccione deciso ad avvalersi di tutte le facilitazioni di cui usufruiscono i personaggi pubblici nella risoluzione degli impacci penali. Da poche ore sfoggia il badge della zona VIP l’ex ministro Calderoli, in forza alla Lega, per aver dimostrato il livello di sensibilità più basso in assoluto per la difficile situazione internazionale nei confronti del medio oriente, sfoggiando una maglietta recante l’effige di Maometto proprio dopo le polemiche dell’ultima settimana. Avanti signori, la zona VIP è ampia, c’è posto!

Annunci