Non ci potevo credere. E tuttora leggo e rileggo le quattro righe del trafiletto: “Una casa cinematografica indiana vuole convincere Paris Hilton, l’ereditera dell’omonimo impero alberghiero e regina del gossip, ad indossare i panni di Madre Teresa di Calcutta. Rajeevnath, direttore della casa cinematografica di Kerala, è convinto che sarà un’attrice ottima: ‘Ho fissato con lei un incontro a fine del mese. Spero proprio che Paris Hilton accetti'”. Ma dio mio, ma guardiamola bene:

Paris di Calcutta

Potrebbe mai costei interpretare Madre Teresa di Calcutta? Mi pare che le manchi qualcosa, anche se non riesco bene a mettere a fuoco cosa: forse il fatto che è probabilmente la persona più lontana che possa esistere dallo spirito di madre Teresa; o forse quell’aria maliarda e provocante di cui probabilmente la suora non era così provvista; o forse ancora il fatto che non è nemmeno in grado di comprendere la grandezza del personaggio che interpreterebbe. Di certo qualcosa che l’accomuna c’è: entrambe, per motivi differenti, non hanno alcuna considerazione del denaro.

Annunci