.. a Londra. Qualche decina di anni fa sarebbe stato definito un “congresso” ora è una Conference. Tutti coloro che hanno a che fare con il processo di vendita dell’azienda convergono sulla capitale inglese da tutto il mondo a raccontarsi quanto sono stati bravi nell’ultimo anno e quanto riusciranno ad essere ancora più bravi l’anno prossimo. Il trionfo del denaro come movente per produrre altro denaro, o “business” perche dire “denaro” è decisamente out e volgare. Inutile dire che mi sento un po’ a disagio in un ambiente simile. Eppure ci sarò anch’io.

Il tutto si svolgerà nel corso di due giorni, venerdì e un sabato che nessuno mi restituirà. Discorsi di complimenti e beneaugurali per il futuro, progetti visionari, premi ai migliori e complimenti a tutti terranno banco per quarantottore in uno dei più lussuosi hotel di Londra in cui anche il più becero ignorante ed inutile personaggio potrà sentirsi all’altezza di una persona distinta. Queste sono le esche per tenersi stretti i generatori di business e motivarli a portare ancora più acqua al mulino.

Vorrei almeno godermi Londra, ma purtroppo non ci sarà tempo neppure per girare intorno all’isolato dell’albergo. Potremmo essere a Trezzano sul Naviglio e non avrei modo di notare la differenza nemmeno dalla lingua del menu. Affonderò i miei dispiaceri e le mie delusioni in un secchiello di Maltesers che conto di aggiudicarmi nei negozi dell’aereoporto sulla via del ritorno.

Annunci