Un mio amico è stato appena assunto da Google. Lavorare da Google è il mio sogno. E’ un po’ come se da bambino, quando sogni di fare l’astronauta, ti passa vicino il tuo compagno di giochi e come se nulla fosse ti dice che adesso fa l’astronauta. Il sogno si avvicina così tanto da diventare realtà, ma non per te. Peggio che se rimanesse un sogno per sempre. Almeno potresti sperare che sia impossibile. Invece è possibile, per qualcuno di vicino, ma non per te. Dura da digerire. Molto.

Adesso mi sbatto come una massaia e scrivo un curriculum che nemmeno Larry e Sergey se lo immaginano così. Se proprio devo rinunciare ai miei sogni, voglio che mi sbattano la porta in faccia!

Annunci