Le autostrade hanno tre corsie. Gli autogrill sono puliti e hanno tanti panini appetitosi. Gli automobilisti stanno sempre sulla destra e non superano i limiti di velocità: in questo modo evitano i numerosi autovelox sparsi per la rete autostradale. I ristoranti chiudono la cucina alle 22 e dopo tale limite è estremamente difficoltoso procacciarsi cibo. In compenso il tramonto dura una vita intera e non comincia prima delle 21 (d’estate). Anche gli hotel a due stelle hanno una loro dignità. Il nazionalismo è un orgoglio, non una vergogna. Si produce un vinello, ricavato dalle mele, leggermente frizzante che potrebbe tranquillamente sostituire l’acqua in tutti i pasti. Si producono anche tanti buoni formaggi ma alcuni italiani impediscono ad altri italiani di gustarli. Una significativa porzione della popolazione indossa divise militari e colleziona paccottiglia d’epoca. I controlli antiterrorismo non hanno pervaso le abitudini comuni e i documenti di identità sono un’opzione. E’ possibile viaggiare per kilometri nelle campagne senza incontrare altro essere vivente che mucche. Gli italiani sono les italiens, e il nome non ha una connotazione completamente neutra. Di Roquefort si parla tanto ma non se ne mangia molto. Il sole è caldo ma tira vento. Il 6 Giugno 1944, D-Day o Jour J, nelle spiagge denominate Sword, Juno, Gold, Omaha e Utah è avvenuto il più grande sbarco militare della storia. Sessantadue anni dopo due fanatici, il primo un arcigno notaio ed il secondo un russante profittatore di appalti pubblici nel settore IT, hanno ripercorso in ogni dettaglio tutti gli avvenimenti. Nessuno dei due precedenti è riuscito a salire sul proprio carro armato preferito, sebbene fosse esposto al pubblico in spiaggia e perfettamente fermo. Sul 4, dopo mezzanotte, ci sono film d’essai.

Versailles

Annunci