Touching the void

Un romanzo, un film, un racconto che non possono lasciare indifferenti. La storia di Joe Simpson, uno scalatore inglese che, insieme ad un compagno, nei lontani anni ’80 si avventurò nella scalata di una vetta delle Ande fino ad allora inviolata, riuscendovi. Purtroppo sulla via del ritorno, su una parete ghiacciata, un incidente gli rese inutilizzabile una gamba e il ritorno al campo base prese una bruttissima piega, mettendo seriamente a rischio la vita di Joe e del suo compagno Simon. In verità Simon si salvò grazie ad una buona dose di fortuna, ma solo un miracolo riuscì ad evitare che Joe restasse per sempre sui ghiacci delle Ande. Da questa esperienza Joe ha scritto un romanzo da cui è stato tratto un film. Ho visto il film, non ho letto il romanzo, ma in compenso ho assistito nell’aprile scorso ad un racconto a voce in prima persona da parte dello stesso Joe. Consiglio a tutti di conoscere questa storia e di capire di cosa è effettivamente in grado un uomo con forza di volontà e costanza, quando tutte le circostanze sembrano inevitabilmente avverse.

Annunci