Lo ha riassunto bene un collega (futuro ex-collega) con un messaggio che cito per intero. L’antefatto è avvenuto oggi pomeriggio quando ci siamo divertiti a provare il nuovo servizio di Google Calendar che è in grado di segnalare con un sms (ancora incerto se gratuito o a pagamento) il sopraggiungere degli impegni elencati in agenda. Avevo provato personalmente il servizio, ricevendo il messaggio, ma Ale, il collega, non l’aveva ricevutoportandolo a dubitare dell’indubitabile ed onnipotente Google. Poco fa ha approfittato di un messaggio in cui confermava il funzionamento del meccanismo per enunciare una verità nella sua lampante e cristallina essenza:

“Funziona la notifica, mi ero dimenticato la spuntina.. la spuntina.. noi lavoriamo mettendo e togliendo spuntine.. non dico altro”

Annunci