Che sarebbe stata una settimana calda si era capito sin da subito, ma mano a mano che il weekend si è avvicinato mi sono sempre più sentito come un pancarrè nel tostapane! Stranamente questa volta tutta la pressione e la serie di cose da fare non si sono trasformate in stress ma in eccitazione ed aspettativa. Chiedo sempre il fuori dall’ordinario e per una volta sono stato accontentato! Viaggiare è una soddisfazione pari a poche altre e in questa settimana ne faccio il pieno. Domani, partenza di mattina presto da Orio, si vola ad Amsterdam! Settimo volo della settimana: se mai avessi avuto (e fortunatamente non ne ho mai avuti) problemi con il volo, a quest’ora sarebbero già stati fugati a forza.

Amsterdam l’ho già visitata qualche anno fa durante tre giorni in cui ho sviscerato tutte le parti artistiche e turistiche meritevoli di attenzione. Museo di Van Gogh, fabbrica della Heineken, porto, eccetera. Questa sarà solo una 48 ore brava in compagnia di cinque amici selezionatissimi. Giri a zonzo, a lingua libera. Difficile dire cosa non succederà, ma qualsiasi cosa sarà non ce la dimenticheremo facilmente! Uno di quei weekend che rendono la vita degna di essere vissuta, due giorni da attendere ad occhi spalancati sognando che l’impossibile si avveri come i bambini la notte di Natale!

Annunci