Dopo i due giorni consecutivi di sciopero dei rifornitori di carburante terminati oggi, pare che ne sia in arrivo una nuova sfilza di ben quattro! Novantesei ore senza rifornimenti e dio volesse che nessuno faccia il crumiro e che davvero per qualche giorno tutti siamo costretti a fare a meno degli ottani. Sarebbe poi eccezionale che continuassero ad oltranza, per settimane intere e mesi. Città pulite e non trafficate, passeggiate a piedi, nessun problema di parcheggi nè ingorghi. Sciopero dopo sciopero forse riusciremmo a liberarci un po’ da questa schiavitù petrolifera che ci incatena e che tanto ha influenzato la politica mondiale dell’ultimo secolo.

Forse non tutto il male vien per nuocere e se per cambiare la direzione dei trasporti dobbiamo passare attraverso un periodo di rivalutazione in cui ne siamo privati, ben venga! Conscio però che queste sono tutte speculazioni ottimistiche e speranze vane, mi limiterò a godermi il traffico usuale pensando che forse in questi giorni ce n’è un po’ meno ed illudendomi di stare respirando meno porcherie. Qualcuno sarà pur stato in riserva senza trovare nessun distributore aperto ed avrà abbandonato l’auto per altri mezzi, no?

Annunci