E domani volo in UK! Non posso certo lamentarmi, ultimamente viaggio in aereo più che in autobus. La settimana sarà brevissima perchè per me finirà già domani pomeriggio, quando decollerò da Linate alla volta della bella isola inglese. Certo non si tratta di un viaggio di piacere e certamente non trascorrerò le giornate a fare il turista per le campagne adiacenti ad Oxford; tuttavia preferisco sicuramente lavorare qualche giorno altrove, in compagnia di nuovi colleghi, alternandomi tra cene e bevute nei pub locali, piuttosto che abbruttirmi nel grigiore triste di Milano con i soliti, seppur innocenti, dirimpettai di scrivania. Last but not least, finalmente torno a parlare un po’ inglese, di persona e non al telefono o per mail. Si chiama lavoro, ma per quanto mi riguarda si leggerà vacanza, perchè fare attività divertenti, anche se correlate con il lavoro, è vacanza.

Devo dire che quando un paio d’anni fa ho scelto di far parte di questa azienda, speravo effettivamente che la sua natura internazionale mi portasse a viaggiare frequentemente, ma sotto sotto non ci credevo. Mi sembrava forse troppo bello, un’opportunità troppo ghiotta perchè mi fosse capitata. Ed invece eccomi qui, due anni dopo, a saltabeccare qui e la, come se fosse la cosa più naturale del mondo. E di fatto un po’ lo sta diventando. Chissà cosa dovrò inventarmi nei prossimi mesi per tenermi sveglio ed incuriosirmi, magari un bel trasferimento all’estero..

Annunci