Ricamando ulteriormente sull’argomento ingegneri lanciato ieri che, come è facile immaginare, mi sta a cuore, propongo per tutti coloro che intendono investirvi meno di quattro minuti, un interessante filmato che illustra quanto è accaduto quasi sessantanni fa con il ponte di Tacoma a cui ho accennato. Per chi poi volesse saperne di più consiglio la relativa pagina gentilmente compilata dagli amici della Wikipedia. Come tutti sanno non sono certo il tipico ingegnere in grado di valutare strutture complesse dal punto di vista edile, resta il fatto che mi incuriosiscono parecchio, un po’ come un cuoco che guarda la torta della pasticceria davanti a casa. Essenzialmente si trattava di un ponte sospeso, crollato miseramente per un errore di progettazione, o meglio per aver ignorato in tale fase alcune variabili che invece si sono rivelate più rilevanti del previsto. In particolare la frequenza delle raffiche di vento, con una sfortuna non indifferente, è stata pari alla frequenza di risonanza della struttura, inducendola ad ondeggiare prima del definitivo collasso. Decisamente una lezione indimenticabile per gli ingegneri canadesi e non, oltrechè chiunque abbia a che fare con la progttazione di architetture più complesse dell’aereoporto dei Lego.

Annunci