Ogni anno Project Censored raccoglie testimonianze da giornalisti, studiosi e ricercatori, e compila una lista delle più importanti notizie ignorate o scartate dai mezzi di comunicazione ufficiali. Le fonti di tali notizie sono sempre citate esplicitamente e facilmente controllabili onde evitare dubbi sull’attendibilità di quanto esposto. La lista di quest’anno è appena stata pubblicata ed è di sicuro interesse per tutti, in quanto tocca tutti i maggiori temi di attualità. Non mancano note aziende statunitensi che trafficano con paesi mediorientali anteponendo il proprio tornaconto alle gravi conseguenze delle proprie attività, le inevitabili verità nascoste sulle mutazioni ambientali che avvengono sotto il nostro naso senza che nessuno sia in grado di rendersene conto, statistiche allarmanti sul livello di benessere in caduta libera negli Stati Uniti, contrariamente alle affermazioni del governo, e tanto altro. Che l’informazione sia controllata e moderata secondo i gusti di chi la diffonde è un fatto di cui siamo consciamente a conoscenza, e qui in Italia più che altrove abbiamo davanti agli occhi tale situazione. Inconsciamente però dopo aver letto il giornale o visto il TG siamo in fondo ancora convinti di essere venuti a conoscenza di tutti i fatti rilevanti del giorno e di avere una obiettiva visione delle più importanti vicende in corso. Non è così. E nemmeno simile. Molto più probabilmente, ed è facile accorgersene, vieniamo allevati con notizie superficiali ed insignificanti quando non false o faziose. La verità non potrà mai trovare posto sul raggio catodico quotidiano nè sulla cellulosa graffiata dall’inchiostro finchè i proprietari di tali mezzi non avranno completa libertà.

Annunci