Nei giorni più miti dell’estate milanese di quest’anno e di sempre, il caldo non uccide e l’umidità è ai minimi stagionali. La fantomatica temperatura percepita non raggiunge i trenta gradi e la sopravvivenza è garantita, grazie anche a monsoniche tormente che colpiscono da un momento all’altro diverse zone della metropoli. Un clima africano da savana e giraffe, cieli azzurro scuro e nuvole veloci e bianchissime. E la veste grafica estiva di questo blocco note condiviso, uno stream of consciousness a cielo aperto, non può prescindere dalla realtà, ma anzi la segue e la ricalca con immagini evocative che in questo caso portano lontano a terre inesplorate. La struttura della pagina resta molto simile a quella primaverile, minima nei tratti ma funzionale, flettendo le tonalità di colore verso il caldo dell’arancione e del giallo sabbia. L’unica aggiunta degna di nota è la colonna di destra, inedita finora e da oggi dedicata completamente agli ultimi commenti dei visitatori. Lo scopo è evidentemente all’insegna degli attualissimi trend di litigate in pubblico: potendo leggere immediatamente gli appunti altrui è spinta al massimo la partecipazione e, si spera, anche le flamewars che tanto caratterizzano il mondo del web. Addirittura cliccando sul nome del malcapitato commentatore è possibile rispondere senza indugio al messaggio e cantargliele come merita! Buona estate a tutti!

Annunci