In alcuni momenti della vita è davvero impossibile rendersi conto del perchè qualcosa accade in un certo modo. E’ come se avessimo un velo davanti agli occhi e, per quanto ci sforziamo di vedere oltre, di strizzare gli occhi ed indovinare con quanta più immaginazione riusciamo ad impiegare, non c’è verso di arrivare alla conoscenza. Evidentemente in qualche modo mancano tutti gli elementi per comprendere e, finchè essi non vengono acquisiti tramite esperienza diretta in prima persona, è assolutamente impossibile spiegare razionalmente quanto sta accadendo. E’ come frutto del caso. Un’assurda deviazione statistica in fondo in fondo alla campana di Gauss, inspiegabile con la ragione. Poi, a distanza di tempo, senza nemmeno sapere che gli strumenti mancanti sono stati da qualche sorgente acquisiti, ecco che tutto si schiarisce, il velo che riduceva la visuale si fa piano piano più sottile lasciando intuire qualcosa fino a sparire e rivelare quanto prima celava. E allora anche il passato torna alla mente con più dettagli e tanti elementi si rivelano per la loro vera natura e sono più facili da accettare e da capire, perchè improvvisamente acquistano una logica e diventano parte della sezione del grande puzzle che è già stata completata. Per qualche ragione l’uomo è più incline ad accettare un evento se comprende le cause che l’hanno scatenato. Dall’altra parte ci si stramaledice per non aver intuito prima, per non essere riusciti a giungere in tempo alle corrette conclusioni, ci si scontra con i limiti delle proprie capacità di deduzione e sintesi e con i pochi elementi a disposizione. Ma qualsiasi concetto complicato resta tale finchè è misterioso ed incompreso, ma poi, una volta risolto l’indovinello, diventa banale ed automatico, come qualsiasi altra esperienza assimilata in precedenza e da quel momento ci aspettiamo anche anche per gli altri sia così e rimaniamo delusi se scopriamo che ancora non hanno collocato al suo posto questa tessera del mosaico, dimenticando quanto è stato difficile per noi stessi.

Annunci