Oggi quando sono incappato per caso in questi due filmati davvero non sapevo se ridere o se piangere. Nella maggior parte dei casi scelgo la prima, ma in questo frangente è stata dura. E’ difficilmente concepibile che, dopo tutti questi anni di lento inesorabile declino, qualcuno abbia ancora così fiducia nella nostra classe politica di cariatidi al punto da essere in grado di comporre degli inni come i seguenti con un entusiasmo che sarebbe auspicabile in altri momenti. Evidentemente la speranza è l’ultima a morire anche dopo che il realismo e la concretezza sono sepolti da tempo.

Annunci