Obama ha vinto, il mondo è felice. Non solo i sessanta milioni di americani che l’hanno votato, ma forse anche quelli che a lui hanno preferito McCain, sicuramente moltissimi dal resto del globo che, non potendo votare si sono limitati ad incrociare le dita, e sotto sotto anche i detrattori, curiosi di vedere di cosa è capace questo bel giovanotto. Tutti contenti del cambiamento che si prospetta all’orizzonte e tutti che si fregano le mani nutrendo aspettative all’altezza del personaggio.

E dunque Obama risolverà il problema ecologico, Obama si occuperà della fame nel mondo una volta per tutte, Obama riporterà la pace nei paesi dilaniati dalle rivalità, ovviamente sarà uno scherzo per Obama mettere la parola fine alla crisi finanziaria e già che c’è Obama farà pace con Al Qaeda una volta per tutte. Lui può. Manca solo di pensare ad un bel cartellone con il volto sorridente del neopresidente ed il classico “più figa per tutti” di nostrana memoria. Yes, we can.

C’è qualcuno in particolare, onnipotente fino a ieri, in dubbio da martedì scorso, che potrebbe cominciare a sentire il fiato di Obama sul collo. Chuck Norris. Solo per dirne alcune per chi non ne sapesse nulla, “Chi ne sa una più del diavolo, ne sa comunque una in meno di Chuck Norris”, “Chuck Norris non solo cammina sull’acqua, ma lascia anche le impronte”, “Quando Chuck Norris schiaccia una zecca, in quel paese si torna al baratto”, però, forse in un ultimo tentativo di ingraziarsi il nuovo astro nascente “Chuck Norris ha abbronzato Barack Obama”. E da allora Obama è il nuovo messia, più umano, più vicino a te e ai tuoi piccoli problemi quotidiani.

“Barack Obama ha riso per non farti sentire in imbarazzo, quella volta che hai detto che era abbronzato”, “Barack Obama finiva i broccoli al posto tuo quando li lasciavi nel piatto”, “Barack Obama non dimentica mai quanto zucchero vuoi nel caffè, ma te lo chiede lo stesso perchè gli piace sentire la tua voce”, “Barack Obama è molto teso perchè domani hai l’esame pratico per la patente”, “Barack Obama ha aperto la bottiglia d’acqua che non riuscivi ad aprire, precisando comunque che gliel’avevi allentata molto”, …

Annunci