Quante volte al giorno capita di pensare o ringraziare mentalmente tutte le persone che ci hanno preceduto e che hanno fatto in modo che la nostra vita fosse più facile, più comoda, più confortevole? So la risposta per me stesso, ma non credo sia diversa da quella di molti altri: quasi mai. E’ tutto scontato perchè è sempre stato li da quando siamo nati, ci siamo stupiti una volta quando la televisione è diventata a colori o quando hanno inventato il telecomando e da quel giorno sono entrati a far parte della quotidianità e hanno perso il loro fascino. E chi li ha progettati non ha mai goduto della nostra gratitudine. Oggi qui adesso, voglio passare in rassegna ad una serie di oggetti, cibi, servizi con cui sono a contatto regolarmente e senza i quali la mia vita sarebbe un po’ “meno” e ringraziare chi ha fatto in modo che ci fossero.

Grazie grazie grazie a chiunque sia che ha inventato i formaggi. So che probabilmente non starà leggendo, ma vorrei che la cenere che ne rimane sapesse che senza di lui non sarebbe lo stesso. Non sa quanto mi ha reso felice chi ha messo a punto le lenti a contatto, il mondo è più chiaro e ha dimensioni reali da quando uso il frutto dei suo sforzi, decisamente un bel colpo, grazie! Congratulazioni a chi ha pensato di scivolare sulla neve in equilibrio su una tavola, è stata proprio una bella idea! La mia stima e il mio riconoscimento a chi ha per la prima volta fatto fermentare l’acqua con diversi ingredienti per ottenere la bevanda divina che è la birra. E qui il mio personale pensiero è dedicato ad Arthur Guinness. Grazie ai fratelli Lumière e alla loro balzana idea di proiettare delle figure su un muro, senza il cinema sarebbe un mondo diverso e probabilmente un po’ più noioso.

La lista è ovviamente ben lontano dall’essere conclusa, ma mi piaceva avviare il processo e dare valore a chi prima di noi a contribuito a costruire i giganti dalle cui spalle ci ergiamo.

Annunci