Ben più attesa e preparata che Natale stesso, Halloween è di gran lunga la notte più trasgressiva della scena vancouverita. L’occasione per spezzare finalmente le catene del rispetto e del buon gusto per dare sfogo agli istinti più viscerali nella forma di costumi appariscenti, originali, ma soprattutto provocanti e che ben poco lasciano all’immaginazione. E, a fianco alle immancabili sexy infermiere, ammiccanti militari in shorts e fauna varia proveniente dagli inferi e dalle mitologie più inquietanti del pianeta, qualcuno quest’anno ha pensato bene di travestirsi da invalido girando in pose strazianti a bordo delle famigerate e pericolosissime sedie a rotelle motorizzate che terrorizzano quotidianamente i marciapiedi di Vancouver. La tradizionale notte delle streghe è oggi quella in cui tutto è concesso in nome del travestimento, quella totalmente dimentica del politically correct e severamente vietata ai minori, principalmente per l’altissimo contenuto etilico.

E girando per il centro può tranquillamente capitare che una banda di operai improvvisati recinti col nastro e chiuda al traffico una delle arterie della città invocando chissà quali lavori in corso. Teutoniche spose, bardate di tutto punto, barbute e pelosissime che si rincorrono pestandosi lo strascico dopo essersele date di santa ragione sullo stesso asfalto che poco prima ha visto una banda di tifosi di calcio, qui considerati una rarità esotica del vecchio continente, passare intonando cori da stadio coinvolgendo diavoli, streghe, lottatori di sumo, poliziotti, Game Boy, centurioni e un gruppo di cheerleader ben poco leggiadre. E, se da una parte un gruppo di picciotti si aggira seminando terrore in gessato e mitra, i carcerati in ogni declinazione del personaggio quest’anno hanno tenuto banco ben più dei loro colleghi delinquenti in libertà.

Un delirio di colori, urla e sceneggiati improvvisati che danno vita a Granville Street e all’intera downtown molto più di qualsiasi altro weekend dell’anno, anche quando il clima è ben più clemente e c’è luce quasi fino a mezzanotte.

Annunci