A Vancouver piove. Da una settimana. In un modo sottile e discreto, ma ininterrottamente. E’ il periodo dell’anno in cui gli autoctoni si sentono più in diritto di lamentarsi delle condizioni meteorologiche. Lo fanno anche ad agosto, ma in questo uggioso fine novembre si può anche concedergli una parte di ragione. Protagonista indiscusso dei marciapiedi è l’ombrello, sebbene i veri locali preferiscano cappucci e indumenti impermeabili ad un ingombrante e fastidioso attrezzo che sembra uscito dall’officina di Leonardo da Vinci. E come dar loro torto? Ha un po’ lo stesso sapore di guidare fino al lavoro con la macchina dei Flintstones.

L’ombrello, quella specie di bastone che spiega una semisfera schiacciata di stoffa, è un oggetto che svariati popoli della terra utilizzano da secoli e che nel corso degli stessi secoli è rimasto sostanzialmente immutato. Ma perchè migliorarlo? Dopo tutto non piove poi molto spesso. Un altro di quei retaggi che sottolineano ogni giorno che, nonostante computer, telefoni e aerei, l’umanità non è stata ancora in grado di risolvere a pieni voti nemmeno i problemi quotidiani dell’età della pietra. Però abbiamo un modernissimo ed ingegnoso metodo per ripararci dalla pioggia, si chiama ombrello, l’abbiamo inventato migliaia di anni fa e siamo così soddisfatti della sua perfezione che l’abbiamo tenuto così com’era. E’ anche facile da usare! Basta averlo con sè, aprirlo e tenerlo sopra la testa, voilà!, non ci si bagna!

Abbiamo debellato decine di malattie mortali che mietevano milioni di vittime ogni anno, rivoluzionato i trasporti in un modo tale che riusciamo a raggiungere qualsiasi punto del globo nel giro di ore, ingegnerizzato la produzione e la distribuzione di cibo perchè il maggior numero di persone possano pensare ad altro durante il giorno, capito come trapiantare il cuore di un morto al posto di quello di un malato. Siamo stati sulla Luna, perdìo! Tutto questo appartiene al palmarès della nostra specie, ma a nessuno è ancora venuta in mente una soluzione per ripararsi delle intemperie che sia più elegante di andare in giro con un piccolo tetto pieghevole da mettere sulla testa?

Annunci