Tag

, ,

Settembre

L’estate più breve degli ultimi anni è già terminata e a metà settembre tira già aria di autunno inoltrato. Nel giro di due giorni le previsioni del tempo si sono trasformate da promettenti linee di pallini gialli a minacciosi agglomerati di iconcine grigie di varia natura. Difficile illudersi che giornate come quelle della foto possano ripetersi prima della primavera ventura. Le temperature sono ancora lontane dall’essere invernali, ma pochi vancouveriti girano senza giacca a vento, ben consapevoli che la stagione delle piogge, che qui si protrae per nove mesi all’anno, è alle porte.

E i Canucks non giocano fino alla prima settimana di ottobre.

Aggiornamento del 19 mattina. A parziale supporto della tesi che lagnarsi serva, oggi splende il sole. La parzialità deriva ovviamente dall’ironia che il sole appaia un lunedì, invece che ad esempio un sabato o una domenica. E con questo la trasformazione nel vancouverita brontolone che segue la meteorologia con la stessa passione dell’hockey è completata.

Annunci